Le aziende spendono milioni di dollari per realizzare loghi unici e interessanti che definiscono i loro marchi e farli risaltare dalla concorrenza. Il lavoro di concept è strettamente legato a quello di brand identity, ovvero l’insieme di valori e caratteristiche che l’azienda vuole rappresentare attraverso la sua immagine e i suoi prodotti; la carta d’identità dell’azienda.

I messaggi nascosti dietro i loghi famosi

Osserviamo centinaia di loghi tutti i giorni, senza accorgersene, ma sappiamo davvero comprendere ciò che significano quei loghi? Quella di seguito è una raccolta di loghi famosi e il significato nascosto dietro di loro.

FedEx

La FedEx sponsorizza le sue consegne e la rapidità con la quale vengono effettuate, più di quanto uno possa immaginare. Questa volontà è espressa nella composizione del logo, dove puoi notare una freccia verso destra (i.e. dinamicità) nascosta fra la E e la X.

Amazon

Come puoi notare, la freccia nasce dalla A e finisce sulla Z, segno della grande varietà che puoi trovare sul sito di e-commerce più diffuso al mondo. Inoltre, la freccia disegna un sorriso, insieme alle due A che sembrano gli occhi di un viso, che sta a significare la soddisfazione del cliente che usa Amazon.

Pinterest

L’obiettivo dello user di Pinterest è quello di ‘pinnare’ cioè scegliere dei contenuti navigati sul social, e segnarli sulla propria bacheca, come remainder. Ecco perché nella P è nascosta una puntina!

Gillette

Non è molto semplice da scovare, ma se guardi attentamente puoi notare un taglio netto fra la G e il puntino della I, segno della precisione accurata delle lamette.

Vaio

Qui c’è un mix fra alta fedeltà e componente digitale. Infatti, le lettere VA corrispondono ad un segnale analogico, e la IO è la rappresentazione di 1 e 0, il segnale digitale.

Toblerone

Il marchio proviene da Berna, in Svizzera, conosciuta come ‘La città degli orsi’. Infatti, se guardi bene riesci a trovare un orso che si nasconde nella montagna.

LG

Questa è facile. Le lettere L e G creano un viso all’interno del logo. Qualcuno pensa che sia un simbolo di Pacman modificato, ma noi non ci crediamo.

Continental

Questo logo a prima vista sembra molto minimale, ma se guardi attentamente la C e la O, riesci a trovare la forma di uno pneumatico, prodotto di punta dell’azienda.

F1

Ricordate le teorie della Gestalt sui pieni e i vuoti? Il logo della Formula 1 usa quella tecnica, creando nello spazio fra la F e il pattern rosso (che così disegnato crea dinamismo) il numero 1. Brillante!

Unilever

Ancora una volta, pezzi singoli contrapposti formano una forma unica. In questo caso, ogni pezzo singolo rappresenta un prodotto di business dell’azienda, e la sua varietà di offerta, e ogni singolo pezzo vicino all’altro forma la U di Unilever.

Roxy

Roxy è la linea di abbigliamento femminile del brand Quiksilver. Al centro del logo c’è un cuore, ma la cosa più interessante è che è creato dalla rotazione di due loghi di Quiksilver.

NBC

Il pattern centrale crea la forma di un pavone, e i colori attorno rappresentano la varietà di piume, come la varietà di programmi. Inoltre, sta a significare l’orgoglio della varietà di programmazione del broadcaster americano.

Beats

Le cuffie più famose del mondo, che tutti -o quasi- indossano. Anche lo stesso logo. Il cerchio infatti appare come una testa umana, e la B minuscola disegna un paio di cuffie.

Carrefour

Carrefour in francese significa ‘incroci’, ed eco perché il logo è costituito da due frecce diverse e opposte (il rosso e blu sono però tipicamente francesi) e perdipiù lo spazio bianco fra le due frecce disegna una C. Très créatif!

Coca-Cola

È molto raro, ma certi messaggi nascosti possono nascere da incredibili coincidenze. Per esempio nel logo della Coca Cola è possibile notare la bandiera Danese fra la O e la L, ed è stato un vantaggio commerciale per vendere maggiormente in Danimarca!

Se vuoi conoscere questi e molti altri trucchi della professione del graphic designer, iscriviti al corso della REA Romeur Graphic Academy!