DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Il design minimalista come essenza del concetto visivo

Probabilmente negli ultimi anni avrai sentito parlare di “minimalismo”: ma che cosa si intende nello specifico?

L ‘obiettivo del design è quello di veicolare uno specifico messaggio attraverso la composizione grafica. Il designer deve capire qual è il  nucleo del messaggio affinché possa trasformarlo in un concetto puramente visivo.

Con il termine minimalismo si indica l’assenza di elementi inutili o ridondanti al fine di ottenere una comunicazione semplice ma efficace.

Abbracciare il minimalismo non significa affatto trascurare il design, ma vuol dire creare nuove interazioni e giocare con gli elementi a disposizione mantenendo in primo piano il contenuto. Google è probabilmente il miglior esempio di minimalismo funzionale: l’interfaccia si presenta in modo semplice ma allo stesso tempo l’utente ne recepisce l’essenza della sua funzionalità.

Less is More: il design minimalista

 “Semplicità significa sottrarre l’ovvio e aggiungere il significativo”  John Maeda

Se desideri creare un design minimalista, non puoi avere un messaggio eccessivamente complicato. Il tipo di contenuto deve trovare una certa corrispondenza con lo stile che vuoi adottare. Il messaggio deve essere chiaramente “esposto” e privato di tutto il superfluo.
Un layout dal design minimalista è, al contrario di quello che si possa pensare, particolarmente impegnativo in quanto ogni elemento assume un significato specifico. In altre parole, la pagina deve avere un senso. Nel design emozionale il soggetto è il vero protagonista. Qualsiasi elemento possa distogliere l’attenzione dal messaggio che si intende veicolare viene eliminato.

Prevale in assoluto il principio del “less is more” i cui elementi principali diventano:

  • Equilibrio
    Nel design minimalista tutti gli elementi necessitano di un giusto ordine gerarchico per creare il giusto peso visivo. L’uso delle immagini è sempre intenzionale e sicuramente più efficace di un messaggio scritto: ricorda di usare gli elementi seguendo uno schema ben preciso. La semplicità, al contrario di quello che si possa pensare, si costruisce con una precisa pianificazione!
  • Uso del bianco come elemento visivo
    Gli elementi grafici nella pagina hanno bisogno di spazio; questo è un espediente molto comune per veicolare l’attenzione dell’utente, in quanto separa gli elementi e permette agli utenti di creare precisi percorsi visivi.  Maggiore è lo spazio “vuoto” (in realtà non si tratta mai di spazio vuoto quanto di una percezione), più potenza avrà l’oggetto contenuto all’interno dell’area. Il cosiddetto “spazio negativo” serve così a strutturare un gruppo di elementi e a creare equilibrio.
  • Uso degli elementi tipografici
    Margini, allineamento, gerarchia visiva, font e testi consentono di creare il giusto mix comunicativo ma bisogna fare molta attenzione anche a questo, una giusta dose di elementi grafici e pulizia farà sicuramente al caso tuo. Bastano pochi elementi per rendere caotico un design minimalista.
    Allo stesso modo anche i colori e le diverse associazioni possono variare totalmente il messaggio da trasmettere agli utenti. Utilizza pochi colori e dal forte contrasto per caratterizzare i diversi elementi senza però sopraffare i contenuti e portare troppo lontano l’attenzione da essi.

Non sempre e non per tutti i progetti il design minimalista è utile.. ma di sicuro è sempre utile semplificare!

Adesso hai tutti gli elementi a tua disposizione: sei pronto a dar vita a nuovi progetti dallo stile assolutamente “minimal”?

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT