Riusciresti ad immaginare la tua vita priva di colori e immagini? In ogni momento della tua vita, dall’istante in cui ti svegli, al momento in cui torni a casa, sei accompagnato da elementi che in modo più o meno diretto comunicano. La comunicazione visiva è diventata una parte fondamentale della vita.

Un progetto grafico prevede l’uso di elementi grafici ed elementi testuali per comunicare idee e le informazioni a specifici utenti. Il termine “design” si riferisce a una serie di discipline artistiche e professionali che si concentrano sulla comunicazione visiva e la presentazione di determinati concetti.
Nel caso specifico della grafica, le tecniche sono volte principalmente per combinare simboli, immagini o parole, al fine di creare una presentazione visiva. Inoltre, soprattutto con l’avvento dei Social, il design grafico è diventato uno degli strumenti più utilizzati per la realizzazione di progetti di marketing e comunicazione integrata.

La componente estetica è oggi soltanto una delle problematiche che affronta un designer.

Cosa fa il progettista grafico o graphic designer

Il graphic designer o progettista/artista grafico, è chiamato non solo ad analizzare e creare soluzioni visive per comunicare un’idea per un target specifico, ma anche ad interpretare le tendenze e le innovazioni continue, non mettendo mai da parte le regole strutturali della grafica stessa. Nelle moderne agenzie di marketing e comunicazione, il progettista grafico è molto richiesto non solo come figura dotata di “ingegno creativo” ma anche come elemento fondamentale per convogliare diversi mezzi di comunicazione: dalla stampa alle diverse piattaforme multimediali, a seconda degli obbiettivi preposti.

Un progetto grafico ben sviluppato attira l’attenzione, migliora il messaggio che si sta inviando e aggiunge credibilità.

Le 10 caratteristiche di un buon graphic designer

  1. è in grado di comunicare un messaggio attraverso il design;
  2. è in grado di curare a 360° lo sviluppo di un brand;
  3. conosce gli “strumenti” del mestiere;
  4. esprime concetti anche complessi in modo artistico;
  5. comunica in modo semplice e chiaro;
  6. crea progetti accattivanti;
  7. è in grado di capire il target di riferimento;
  8. considera fattori cognitivi, culturali, fisici e sociali nella pianificazione e nell’esecuzione dei suoi progetti;
  9. è in grado di raccogliere diversi input, creando semplicemente equilibrio tra design e tecnologia;
  10. ha uno stile.. unico!

In effetti il confine tra marketing e arte visuale è in realtà sempre più sottile: gli effetti visivi sono molto più efficaci della semplice comunicazione scritta. Il mestiere del progettista grafico è destinato a cambiare e a seguire le innovazioni dei nostri tempi.

E tu, pensi di saper comunicare la tua arte?