DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Il design del perfetto biglietto da visita

In questo post, vedremo come un riflessivo, ben progettato biglietto da visita può aiutare la tua azienda, o la tua professione a dare una buona prima impressione e inviare il messaggio giusto. Vedremo gli elementi da includere nel progetto e i diversi approcci da prendere.

Spesso sentiamo l’importanza della prima impressione in entrambe le nostre vite professionali e personali.

Negli affari, la prima impressione che facciamo sui potenziali clienti e sugli altri professionisti può influenzare la quantità di affari che otteniamo. Se non riusciamo a stupire al primo incontro, potremmo non essere presenti alla riunione di follow-up in cui avremmo potuto alzare il tiro.

Inoltre, si tende a dimenticare che le prime impressioni spesso iniziano con un biglietto da visita. Cerchiamo di essere onesti: nella maggior parte delle situazioni di networking, si tende a scambiare i propri biglietti da visita.

Indicazioni generali del perfetto biglietto da visita

1. Comprendere lo scopo del tuo biglietto da visita

Il modo in cui si presenta un biglietto da visita, nonché le informazioni scritte sopra, dipende da ciò che il proprietario vuole che il biglietto rappresenti.

Un uomo d’affari affermato può essere più selettivo su chi ottiene informazioni riguardanti il ​​suo numero di telefono, così come il suo tipo di lavoro. Egli può scegliere di posizionare solo la sua e-mail e la parola “imprenditore”, invece della sua posizione attuale.

Non è certamente una buona idea quella di riassumere il curriculum in quel piccolo spazio, ma puoi inserire abbastanza informazioni per creare una prima impressione positiva.

2. Mantieni il biglietto da visita semplice

Assicurati che il tuo biglietto da visita sia leggibile. Stai lontano da formati di layout così tanto disordinati che rendono impossibile vedere dove iniziano e finiscono le informazioni.

Utilizza un carattere leggibile: non tutti hanno una vista perfetta. Solitamente, i caratteri ideali da utilizzare sono Helvetica, Myriad Pro, Glasgow e Karat.

12 pt è una dimensione di carattere ideale, ma non arrivare mai al di sotto di 6 pt in quanto ciò potrebbe presentare problemi per le persone con una vista debole e crea – a mio parere – la necessità di riempire il layout con informazioni non necessarie per riempire lo spazio.

Sapevi che la font del tuo biglietto da visita ti sta rovinando la vita?

Mantenendo semplice il biglietto da visita, si può benissimo illustrare chi sei, cosa si sta facendo e ciò che si vuole raggiungere.

3. Assicurati che le informazioni di contatto siano precise

Controlla di aver digitato bene le informazioni, e controlla che tutti i contatti come email, telefono, sito web e indirizzo siano attivi e funzionanti.

4. Mantieni il tuo biglietto da visita professionale

Un primo fattore nell’essere professionale è il tuo indirizzo email. Si può essere una di quelle persone divertenti o eccentriche. Mantenere un certo tipo di indirizzo e-mail è una scelta personale, ma leggere qualcosa come bellazio88@hotmail.com non trasmette il messaggio più professionale possibile.

5. Porta con te almeno 50 biglietti da visita, in ogni momento

Può essere un errore molto grave restare a secco di biglietti da visita nel bel mezzo di un evento.

Un modo per evitare questo disastro è quello di pianificare e preparare in anticipo. Se hai una conferenza di 2.000 persone porta circa 500 biglietti da visita con te.

Un altro suggerimento utile è quello di mettere un buon numero di biglietti da visita in posti strategici, come nelle tasche della tua giacca (mettine sempre almeno 5 nel tuo portafogli). In questo modo, anche se dimentichi la pila che originariamente hai preparato per questo evento, non sei completamente a secco.

Come fare il design del perfetto biglietto da visita

In base alla tipologia di cliente:

IL PROFESSIONISTA

Elementi da includere

Alcuni elementi che tendono a trasmettere professionalità sono caratteri sans serif, abbondanza di spazi bianchi e forse qualche letterpressing o effetti rilievo. Elegante è la parola chiave, e la selezione dei caratteri dovrebbe seguire proprio questo indirizzo. Terminazioni color sabbia danno un tocco elegante, adattandosi perfettamente con questo approccio. Assicurati che le lettere siano presenti in modo pulito, e che abbiano una regolare crenatura. Approfitta di uno spazio bianco quando possibile, lasciando che il testo e i caratteri parlino da sé. Se scegli una font tipografica, renderai migliore l’effetto da ‘professionista’.

Colori da usare

Il colore è un altro aspetto da considerare. Utilizza solo uno o due colori per un look minimalista; impegnati nel testo per farlo sembrare semplice, allo stesso modo cerca di non essere selettivo sul colore. Quali colori trasmettono professionalità?

Un classico bianco simboleggia la purezza e suggerisce la chiarezza della missione e lo scopo.

Il marrone scuro dà l’impressione di stabilità.

Il grigio indica una natura pratica.

Il rosso potrebbe anche essere una buona scelta; comunica passione per il tuo marchio.

IL GIOCHERELLONE

Elementi da includere

Quando bisogna scegliere gli elementi di questo biglietto da visita, pensa all’energia. Le illustrazioni colorate tendono a funzionare bene: aggiungono un tocco di fantasia e rivelano che il divertimento è in attesa, dietro quell’ indirizzo email sul biglietto. Prova ad essere giocoso anche con le informazioni di contatto, prova con un carattere handwritten. Ma non sacrificare la leggibilità, però. Se non riesci a trovare un carattere che è sia giocoso ma anche chiaro e preciso, prendi in considerazione la scelta di un sans-serif (ma non Comic Sans!)

Colori da usare

Quando hai bisogno di giocosità, le macchie di colore fanno al caso tuo. La stampante e il budget a disposizione potrebbe limitare il numero di colori che è possibile utilizzare, ma è ancora possibile lavorare con quello che hai per l’effetto desiderato.

Il giallo è un colore fantastico per cominciare, con la sua atmosfera felice e piena di energia.

L’arancione è anche un’opzione. È generalmente percepito come divertente e fiammeggiante. È anche uno di quei colori che le persone tendono ad amare o odiare, utilizzalo con cautela.

Se non ci sono limiti, è possibile scegliere le tonalità tenui, anche pastelli.

IL SAGGIO

Elementi da includere

Si può fare un paio di cose per comunicare saggezza. Un approccio minimalista in sordina potrebbe funzionare; ci si aspetterebbe un atteggiamento stoico da un professionista esperto. La conoscenza è spesso simboleggiata da coloro che ascoltano e parlano poco, quindi affronta un approccio simile per il layout. Un immaginario astratto o un immaginario circondato da spazi bianchi potrebbero essere efficaci, come anche sottili effetti a rilievo o goffratura sul testo. Usa sottili caratteri sans-serif. La variante ultra-sottile Helvetica Neue è ottima, ma la sua crenatura e allineamento potrebbero aver bisogno di qualche ritocco.

Colori da usare

Un approccio semplice potrebbe funzionare lasciando che il colore spicchi sul resto. Utilizzare pochi colori, forse uno schema monocromatico, trasmette saggezza. Per fortuna, hai molte opzioni tra cui scegliere:

Porpora e oro sono classici e sono solitamente associati alla saggezza.

Il nero è visto come autorevole, se volete fare un passo fuori dagli schemi.

L’arancione è sinonimo di vitalità e resistenza.

Il grigio ha un’atmosfera senza tempo.

Il marrone scuro trasmette affidabilità.

L’ AFFIDABILE

Elementi da includere

Comunicare affidabilità è difficile, ma un disegno convenzionale potrebbe funzionare. Di questi tempi i creativi stanno facendo un sacco di cose incredibili con i biglietti da visita, ma alcune persone lo vedono come nient’altro che fuochi di paglia. Tornare alle cose basilari potrebbe dimostrare di trovarti su un terreno solido, e di non sentire il bisogno di effetti speciali per vendere il tuo marchio. Un carattere serif o un carattere sans-serif possono funzionare, ma optare per una variante condensata audace per qualsiasi tipo di font scelta, avrà una forte presenza. Evitare molti effetti.

Colori da usare

Adotta un approccio sottomesso al colore. Troppi colori eliminano il vostro messaggio, in modo da mantenere le cose semplici:

Il blu comunemente rappresenta la fiducia, quindi questo è un ottimo punto di partenza.

Molti vedono il rosso come un marchio di fiducia.

Il marrone scuro è generalmente identificato con l’affidabilità.

Il bianco e nero va altrettanto bene.

IL TUTTOFARE

Elementi da includere

Con questa tipologia, evitare problemi di equilibrio è difficile. Per ottenere l’effetto giusto, il layout del biglietto deve essere più affollato rispetto agli altri di cui sopra, ma non così occupato da fare confusione. Utilizza una varietà di caratteri tipografici o almeno una varietà di stili di carattere tipografico. Si potrebbe anche provare a ampliare la crenatura per creare una presenza espansiva. Una combinazione di stili e elementi possono contribuire a mettere in risalto questa immagine, ma utilizza tutto con moderazione, e con un occhio attento. Non spingerti troppo lontano.

Colori da usare

Il colore non è sempre un elemento distintivo del tuttofare, ma una miscela di due o tre colori è un buon inizio. Dato che la passione spinge il tuttofare, il rosso è una buona scelta. Il rosso denota anche l’azione, il che è appropriato; i tuttofare di tutti i mestieri non amano essere vincolati ad una direzione o un campo. Qui ci sono altre idee di colore:

Porpora e oro, con le loro connotazioni di saggezza, possono contribuire a tessere l’idea giusta per il tuo design.

Giallo e blu, entrambi rappresentano l’idealismo e possono rappresentare l’immagine di un tuttofare.

Attenzione a non indugiare troppo nel perfezionismo, oppure impazzirete come Patrick Bateman, il protagonista di “American Psycho” 😉

Se vuoi scoprire altri trucchi del mestiere del graphic designer, iscriviti al corso della Romeur Academy!

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT